Home divisorio Guida al Testamento

Blog

divisorio Guida al Testamento

La dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà

Blog

La dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà

Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà La dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà è una dichiarazione che l’interessato compila e sottoscrive, sotto la propria responsabilità, per certificare fatti, stati, qualità personali a sua diretta conoscenza, che usa nei rapporti con la Pubblica Amministrazione, con i gestori di servizi pubblici, o con i privati.

Nel caso, per esempio, in cui il de cuius abbia lasciato conti correnti, libretti di risparmio, titoli, l’erede deve fornire gli estremi degli stessi per svincolare le somme. Le banche per questo possono richiedere un atto notorio o una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà.

La dichiarazione sostitutiva, essendo sottoscritta, non richiede alcuna autentificazione se deve essere utilizzata da un ente pubblico. In questo caso il dichiarante deve presentare una copia di un documento di riconoscimento e firmare la dichiarazione in presenza del dipendente dell’ente che la riceve, oppure trasmetterla per posta, via fax o email (con firma digitale o PEC), allegando una copia del documento di identità. La dichiarazione sostitutiva è quindi gratuita, in quanto la firma non va autenticata.

Se, invece, la dichiarazione sostitutiva deve essere utilizzata in rapporti con un privato (o comunque con un ente pubblico nel caso comporti la riscossione di un beneficio economico), la firma del dichiarante va autenticata dal pubblico ufficiale. Per far autentificare la firma, il dichiarante deve pagare una marca da bollo di euro 16,00 e euro 0,52 di diritti.

La persona dichiarante si assume le responsabilità di quanto dichiara, rispondendo personalmente in casi di dichiarazione falsa o mendace (art. 76 del DPR 445/2000), sarà l’ente pubblico che riceve la dichiarazione ad effettuare eventuali verifiche sul contenuto. Se a seguito dei controlli viene rilevata una dichiarazione non veritiera, decadono gli eventuali benefici ottenuti tramite la dichiarazione falsa. Le dichiarazioni sostitutive hanno la stessa validità temporale degli atti di notorietà che sostituiscono.
Torna alla lista »
Powered by Educom