Eredità beni immobili

La dichiarazione di successione: i documenti necessari

Dichiarazione di successioneLa dichiarazione di successione deve essere presentata presso la competente Agenzia delle Entrate entro 1 anno dalla data della morte.

E’ escluso l’obbligo di presentazione  della dichiarazione di successione solo qualora ricorrano entrambe le seguenti ipotesi:

  1. l’eredità sia devoluta al coniuge e ai parenti in linea retta;
  2. l’attivo ereditario abbia un valore non superiore ad € 25.822,84 e non comprenda beni immobili  o diritti reali immobiliari.

Leggi il resto di questo post »

Successione ereditaria di terreni

Nel caso di successione di terreni da genitore a figli (eredi legittimi) è necessario disporre di una copia del titolo di provenienza per presentare la dichiarazione di successione.
La visura catastale infatti può contenere errori e potrebbe non essere aggiornata, mentre il titolo di provenienza è un documento fondamentale per la compilazione della denuncia dii successione. Nella dichiarazione di successione infatti vengono indicati tutti i beni appartenenti al defunto; i titoli di provenienza servono ad accertare quali e quanti bene siano compresi nel patrimonio ereditato.

Separazione ed eredità: attenzione alla comunione dei beni

Successione in caso di separazioneIn una coppia in regime di comunione dei beni, in fase di separazione, spesso si pone il problema dell’acquisizione di un’eredità da parte di uno dei coniugi.

Il nostro ordinamento giuridico prevede che, se un bene giunge per successione,  esso non entri a far parte della comunione legale, ma resti un bene personale.

Qualora  l’eredità consista in una somma di denaro che viene versata su un conto corrente, anche se questo è intestato ad uno solo dei coniugi, ricade in comunione dei beni.

Leggi il resto di questo post »

L’eredità di beni mobili

Eredità di beni mobiliChi riceve in eredità una casa con i mobili in essa contenuti, diventa proprietario anche di tutto quanto contenuto nella casa , ivi compresi l’arredo e i quadri.

A stabilirlo è la Corte di Cassazione con la sentenza 19283/2009 che ha sciolto ogni dubbio circa l’interpretazione dell’articolo 812 del codice civile.

Leggi il resto di questo post »

RSSSottoscrivi i nostri feed.
  • Guida al testamento