Esempi di testamento olografo

Share |
Versione per la stampa

Il testamento olografo rappresenta la forma più semplice di testamento:
il testatore, su un foglio di qualunque tipo, scrive interamente di suo pugno le proprie disposizioni, vi appone la data e la firma.

Prendiamo in considerazione il primo esempio di testametno:


Testamento n°1
Esempio di testamento olografo valido

COMMENTO:

Con questo testamento Paola M. ha istituito il fratello Giuseppe erede e ha disposto di un legato in favore della nipote Silvia. Giuseppe al momento dell'apertura della successione subentra quindi in tutti i rapporti attivi e passivi facenti capo alla testatrice ad esclusione del diritto di proprietà sull'immobile di Rapallo. Si noti che le spese condominiali, o l’eventuale reddito in caso di immobile locato, saranno di pertinenza della legataria dalla data di apertura della successione; spese e proventi maturati antecedentemente alla data di apertura della successione saranno invece di pertinenza dell'erede.



Testamento n°2
Esempio di testamento olografo valido

COMMENTO:

Con il suo testamento Enzo nomina erede dei propri beni la Fondazione Italiana per la Ricerca sul Cancro con l’onere di destinare il patrimonio a borse di studio sui tumori al seno.
L’erede è tenuto a rispettare l’onere, non può cioè destinare quanto ricevuto grazie al testamento di Enzo a scopi diversi da quello indicato dal testatore.



Testamento n°3
Esempio di testamento olografo valido

COMMENTO:

Con il suo testamento Giovanna ha disposto unicamente della casa in cui abita.
Gli eventuali altri beni di proprietà di Giovanna al momento di apertura della successione saranno devoluti agli eredi legittimi; si avrà quindi contemporaneamente la successione testamentaria per la devoluzione dell’immobile e la successione legittima per gli altri beni.
Nel suo testamento Giovanna ha nominato un esecutore testamentario, quale persona di sua fiducia tenuta a realizzare quanto previsto nel testamento.



Testamento n°4
Esempio di testamento olografo valido

COMMENTO:

Il testamento olografo può essere espresso anche in forma di lettera, come in questo caso.
La firma, pur non indicando nome e cognome è valida, perché è riconducibile con certezza al suo autore.



Testamento n°5
Esempio di testamento olografo valido

COMMENTO:

Con questo testamento Vincenzo nomina erede il fratello Salvatore; lascia inoltre in legato alla Parrocchia la nuda proprietà della casa, e il relativo usufrutto a Concetta.
Concetta avrà quindi nella sua disponibilità, finché vivente, l’appartamento, che potrà occupare personalmente o potrà affittare a terzi.     Ella sarà tenuta a pagare le imposte sull’immobile e le spese di gestione ordinaria.
La parrocchia, nuda proprietaria, sarà tenuta al pagamento delle spese straordinarie.
Alla morte di Concetta la Parrocchia diventerà piena proprietaria della casa.


Vai qui per ulteriori esempi di testamento