Home divisorio Guida al Testamento

Blog

divisorio Guida al Testamento

Novità successioni 2020: aggiornamento sulle misure vigenti

Blog

Novità successioni 2020: aggiornamento sulle misure vigenti

novità successioni 2020

Negli ultimi anni la successione è stata oggetto di diverse modifiche. Tra le novità più importanti è possibile ricordare, in seguito all'entrata in vigore del Decreto semplificazioni del 2015, Decreto Legislativo del 21/11/2014 n. 175- art. 11 l’esonero dalla presentazione della dichiarazione di successione nel caso in cui l'importo lasciato al coniuge, o ai parenti in linea retta, sia inferiore ai 100.000 euro. L'esonero è ammesso qualora in tale importo non siano inclusi beni immobili (o diritti immobiliari). Un deciso passo in avanti rispetto a quanto previsto in precedenza; il limite, infatti, era pari a 25.000 euro.

La denuncia di successione va presentata entro un anno dalla data della morte.

La denuncia di successione viene presentata direttamente sul sito dell’Agenzia delle Entrate o tramite un Caf abilitato o direttamente all’ufficio territoriale dell’Agenzia delle Entrate, compilando ed inviando on line un modello di denuncia di successione in formato editabile. Dal sito è possibile anche calcolare l’ammontare delle imposte di successione, ipotecarie e catastali, allegando i documenti richiesti.

Dichiarazione di successione 2020: la procedura da seguire

Il nuovo modello di successione può essere compilato utilizzando il nuovo software per successioni online previsto dall'Agenzia delle Entrate. Oltre a permettere agli utenti di compilare e trasmettere la successione, il nuovo modello consente di pagare la tassa di successione 2020, di calcolare imposte ipotecarie e catastali e di determinare i tributi speciali. A trasmissione avvenuta ciascun ufficio territoriale dell'Agenzia può provvedere al rilascio di copie conformi della dichiarazione stessa. Il software può essere utilizzato anche per rendere dichiarazioni sostitutive di atto notorio. È sufficiente compilare gli appositi quadri, senza che sia necessario allegare i relativi documenti. La successione telematica è divenuta obbligatoria dal 2019. Fino ad allora chi lo desiderava poteva utilizzare, in alternativa, il vecchio modello cartaceo. Chi non è in possesso delle credenziali di accesso può rivolgersi a un intermediario abilitato o all'ufficio territoriale dell'Agenzia delle Entrate per compilare la dichiarazione di successione 2020.

Con la presentazione della denuncia di successione, l’Agenzia delle Entrate chiede il pagamento di alcune imposte che vengono corrisposte in autoliquidazione già al momento di presentazione della denuncia di successione.

L’Agenzia delle Entrate ha previsto delle franchigie e delle aliquote a seconda dell’esistenza o meno di un grado di parentela con il defunto.

Successioni telematiche e proroga 2020: come sono variati i termini di presentazione

A causa dell’emergenza sanitaria è consentita la proroga dei termini di presentazione come stabilito dal decreto “Cura Italia”.

Di conseguenza per quest’anno, il termine di presentazione di 1 anno dal decesso della denuncia di successione è stato prorogato, se per esempio la scadenza per la presentazione della denuncia di successione era prevista nel periodo dall’8 marzo al 31 maggio era prevista la possibilità di usufruire della proroga e presentare la denuncia di successione fino al 30 giugno 2020.

Torna alla lista »
Copyright ©2006-2019 FIRC-AIRC - Privacy - Cookie - Chi siamo
Powered by Educom